Home » » Aral, la politica difende i dipendenti

 

Aral, la politica difende i dipendenti

Fiumicino. Baccini e Storace in campo per evitare i licenziamenti: "Non possiamo privarci di chi certifica la qualità di ciò che mangiamo"

FIUMICINO - «La salute dipende da ciò che mangiamo e da chi fa i controlli sui nostri cibi è una lezione che ogni giorno ascoltiamo da medici e nutrizionisti di ogni sorta ma sembra che nel Lazio questo pensiero non sia condiviso. La situazione dello smantellamento dell’Aral è inaccettabile». A prendere le difese dei lavoratori che rischiano il posto è l’on. Mario Baccini, presidente dell’associazione Cristiano popolari. «La situazione - aggiunge - va assolutamente recuperata per garantire sia i lavoratori competenti che hanno sempre salvaguardato la qualità del loro operato e dei cibi del Lazio sia per permettere alla nostra regione di non privarsi di un’azienda che garantisce e certifica in modo ottimale un servizio necessario. Si parla tanto di sostegno alle aziende a km0, di ecosostenibilità di incentivi al biologico e non si può dunque permettere la chiusura di una eccellenza di casa nostra. Presto incontrerò i lavoratori per assicurare tutto il sostegno possibile alla loro causa».
Anche i sovranisti di Storace si muovono: «L’Aral, associazione regionale allevatori Lazio con sede a Testa di Lepre, finanziata da contributi parte statali e parte regionali, sta chiudendo, con la messa in licenziamento dei 41 dipendenti. E tutto questo nel totale menefreghismo da parte della Regione», afferma Massimilinao Catini, referente locale e membro nazionale del Movimento di Storace. «Stiamo facendo i passi necessari in Regione . afferma Catini - per ottenre risposte su questa situazione e difendere i dipendenti da questa che consideriamo un’ingiustificata aggressione non solo a posti di lavoro ma a un diritto fondaemntale della collettività: la tutela della catena alimentare».

(14 Apr 2017 - Ore 20:23)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

  • Vertenza Enel: sindacati in Regione

    15 May 2019 - CIVITAVECCHIA - Un confronto positivo, quello di questa mattina in Regione Lazio, con gli assess ...

  • Enel: il futuro di Torre Nord è nel gas

    15 May 2019 - Il direttore Italia del gruppo, Carlo Tamburi, oggi in audizione in commissione Attività produttive alla Camera, intervenendo sul phase out dal carbone ha assicurato: "I tempi sono compatibili con un 2025 di riferimento per fare gli impianti a gas. Occorre semplificare gli iter autorizzativi". Intervento anche del candidato sindaco Tedesco. SINDACATI CONVOCATI OGGI IN REGIONE   

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy