MERCOLEDì 22 May 2019 - Aggiornato alle 21:50

Home » » Arrestati i ‘‘vampiri’’ dell’oleodotto

 

Arrestati i ‘‘vampiri’’ dell’oleodotto

Fiumicino. Rubavano il conenuto del deposito dell’aeroporto: in manette 17 persone. Blitz dei Carabinieri in tutta Italia: il carburante trafugato veniva rivenduto ai distributori

FIUMICINO - Rubavano carburante perforando gli oleodotti che dalle raffinerie trasportano jet fuel all’aeroporto Leonardo da Vinci ma l’accusa per loro è anche di incendio aggravato e possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi e trasporto di persone prive di titolo di soggiorno. Alle prime luci dell’alba di ieri è scattata  un’operazione su scala nazionale condotta dai carabinieri che prevede l’arresto di 17 persone ritenute responsabili di appartenere a un’organizzazione specializzata nel furto di carburante dagli oleodotti Civitavecchia-Fiumicino e Roma-Fiumicino diretti allo scalo aereo. 
L’operazione è scattata al termine di un’accurata attività investigativa, coordinata dalla Procura della Repubblica di Roma, Gruppo reati gravi contro il patrimonio e gli stupefacenti, diretto dal procuratore aggiunto Lucia Lotti. La vasta operazione, che vede impiegati più di 150 Carabinieri, è iniziata all’alba e interessa le città di Roma e Provincia, Napoli, Trieste e Cagliari, dove si stanno rintracciando tutti gli appartenenti all’organizzazione criminale. L’arresto delle 17 persone, stando all’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip del locale Tribunale, è perché sono ritenute responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di furti pluriaggravati di carburante in danno di oleodotti che forniscono l’aeroporto di Roma Fiumicino, nonché di incendio aggravato su materie combustibili, possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi e trasporto di persone prive di titolo di soggiorno al fine di procurarne l’ingresso illegale nel territorio dello Stato. L’operazione è verosimilmente lo sviluppo del blitz che a metà dicembre dello scorso anno portò all’arresto di 5 cittadini romeni sorpresi a rubare gasolio dall’oleodotto in prossimità di via del Lago di Traiano. 
Pochi giorni prima un’effrazione all’oleodotto proveniente da Civitavecchia aveva provocato un enorme incendio che aveva indotto le autorità a chiudere temporaneamente l’autostrada.

(12 Apr 2019 - Ore 08:34)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy