Home » » Asl: ''Più attenzione alle neo mamme''

 

Asl: ''Più attenzione alle neo mamme''

Riformato dal primo aprile il percorso nascite dell’ospedale San Paolo. Previsto un ambulatorio per il controllo degli esami delle gestanti per avvicinarle al meglio al giorno del parto

CIVITAVECCHIA - «Dal 1° aprile è stato riformulato il Percorso Nascita, al fine di offrire un migliore servizio per le gestanti» ad annunciarlo la Asl Roma 4.
L’azienda sanitaria ha precisato che «questo ha comportato una revisione della maggior parte delle agende ambulatoriali per garantire un percorso facilitato alle pazienti che afferiscono nei nostri ambulatori e nei consultori della Asl».
Le agende nuove prevedono che il lunedì mattina vengano erogate ecografie ostetriche e a seguire ginecologiche, mentre il lunedì pomeriggio sarà dedicato all’ambulatorio di gravidanza a rischio.
L’ambulatorio di uroginecologia è stato spostato dal venerdì mattina al mercoledì pomeriggio.
«La Asl - continua la nota - garantisce la massima collaborazione per le pazienti che giungono dai servizi territoriali in quanto tra ospedali e territorio si sta stabilendo una forte rete di collaborazione attraverso  i consultori, sempre al fine di migliorare il servizio e avvicinare le gestanti al Percorso Nascita svolto dal servizio sanitario, vengono attivati nuovi corsi pre-parto nel territorio e a breve è prevista una implementazione del personale dei consultori, perchè la direzione Aziendale crede fermamente che per far avvicinare le famiglie è necessaria la conoscenza, far conoscere i servizi e l’efficenza degli stessi, attraverso l’informazione e il coinvolgimento nei luoghi più vicini alla casa e alla famiglia: i consultori».  E’ stato inoltre attivato un ambulatorio per le gravidanze a termine e post-termine gestito in prima persona dalle ostetriche.
Tale ambulatorio serve per la presa in carico delle gestanti «che sono state seguite presso i nostri ambulatori, nei consultori della ASL Roma 4 o di altre ASL o anche da ginecologi/ginecologhe che operano privatamente che desiderano comunque partorire presso l’ospedale San Paolo di Civitavecchia».
L’ostetrica addetta a tale ambulatorio controllerà tutti gli esami eseguiti durante la gravidanza e predisporrà quelli ancora non eseguiti e necessari per il parto.
Predisporrà inoltre il monitoraggio cardiotocografico a partire dall’inizio della 40a settimana, il controllo della tasca massima del liquido amniotico a partire dall’inizio della 41a e l’eventuale ricovero per gravidanza oltre il termine o per una preospedalizzazione in caso di taglio cesareo elettivo.
«Questo si tradurrà in vantaggio per l’attività di tutta l’U.O.C. in quanto permetterà di selezionare le gravidanze a rischio e ridurre il numero delle gestanti che si presentano al pronto soccorso in condizioni di emergenza senza aver eseguito alcun esame emato-clinico o strumentale».

(04 Apr 2019 - Ore 19:11)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

  • Vertenza Enel: sindacati in Regione

    15 May 2019 - CIVITAVECCHIA - Un confronto positivo, quello di questa mattina in Regione Lazio, con gli assess ...

  • Enel: il futuro di Torre Nord è nel gas

    15 May 2019 - Il direttore Italia del gruppo, Carlo Tamburi, oggi in audizione in commissione Attività produttive alla Camera, intervenendo sul phase out dal carbone ha assicurato: "I tempi sono compatibili con un 2025 di riferimento per fare gli impianti a gas. Occorre semplificare gli iter autorizzativi". Intervento anche del candidato sindaco Tedesco. SINDACATI CONVOCATI OGGI IN REGIONE   

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy