Home » » Bonificate undici discariche abusive

 

Bonificate undici discariche abusive

TOLFA. Concluso il censimento nel paese collinare. Il progetto presentato dal Comune è stato finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia
Eseguito uno screening dettagliato del territorio grazie alla collaborazione dell’Università Agraria. Landi: «Un percorso anche per sensibilizzare i cittadini». L’avvocato Cacciaglia: «Un lavoro difficile ma indispensabile» - Video

di GAIA SALADINI

TOLFA - Si è concluso il censimento delle discariche abusive presenti nei territori limitrofi a Tolfa. Il progetto, presentato dal Comune di Tolfa e finanziato dalla Fondazione Cariciv, si è svolto grazie alla collaborazione dell’Università Agraria di Tolfa che, con la collaborazione di otto dipendenti, ha eseguito uno screening dettagliato del territorio, individuando alcuni siti abusivi. L’Università Agraria si è quindi occupata di conferire i rifiuti raccolti presso l’isola ecologica ed inoltre, per ottimizzare i tempi, si è subito attivata per bonificare undici delle tredici discariche abusive trovate. Le squadre hanno lavorato lungo un vasto territorio, abbracciando sia zone molto vicine all’abitato, come l’area industriale di Santa Severa, che località fuori mano, come la strada del Marano o Monte Fischio. «Ringrazio la Fondazione Cariciv, senza il contributo della quale non avremmo potuto intraprendere questo percorso – ha commentato il sindaco di Tolfa Luigi Landi –. Credevamo molto in questo progetto che sin dall’inizio ha avuto una duplice finalità: la prima di controllo del territorio, la seconda di sensibilizzazione della società. Capire l’effettivo stato di degrado causato dai rifiuti e creare un senso civico affinché il territorio sia rispettato e valorizzato è uno degli obiettivi da realizzare per poter sfruttare al massimo le potenzialità ambientali della zona». Soddisfatto del censimento e della bonifica delle discariche abusive anche il presidente della Fondazione Cariciv, Vincenzo Cacciaglia: «Si è svolto un progetto valido ed innovativo poiché, in genere, si pensa poco a censire il nostro territorio. Come sempre dobbiamo continuare a dare input alle persone affinché possano capire l’importanza del rispetto dei beni naturali situati nella nostra zona, coinvolgendo anche i ragazzi delle scuole, che sono il nostro futuro. Sensibilizzare è un lavoro difficile, ma fondamentale». Al riguardo, il presidente dell’Università Agraria Valerio Finori ha anticipato che a fine maggio si concluderà anche un altro progetto, questa volta dedicato al censimento dei patriarchi naturali e cioè delle piante secolari che ancora oggi vivono sui nostri territori.

(10 Apr 2013 - Ore 21:15)

Commenti

  • 10 Apr 2013 - 22:32 - Anonimo
    Ma dove li prende tutti questi soldi la Fondazione???
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Ma dove li prende tutti

Ma dove li prende tutti questi soldi la Fondazione???

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy