Home » » Calamatta pronto a sbarcare a Malta

 

Calamatta pronto a sbarcare a Malta

- Video

CIVITAVECCHIA - Un'intensa giornata di studi, interamente dedicata a Luigi Calamatta, sarà ospitata domani mattina al teatro Traiano, a partire dalle 9.30, aperta soprattutto alle scuole medie e superiori cittadine. Un appuntamento che va, in sostanza, a chiudere la prima parte del percorso iniziato due mesi fa con l'allestimento della mostra "Luigi Calamatta. La collezione "Alessandro Cialdi" di Civitavecchia. Disegni, stampe e fotografie", visitabile fino a domenica al museo di largo Plebiscito, promossa dal "Forum Luigi Calamatta", finanziata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia, con il patrocinio del Comune. Un percorso che, nelle intenzioni proprio degli amministratori locali, dell'ente di origine bancaria, degli studiosi locali e delle associazioni interessate, vuole proseguire con due obiettivi. "Da un lato - hanno spiegato il sindaco Pietro Tidei e la delegata alla Cultura Annalisa Tomassini - quello di creare la "Casa Calamatta", con un allestimento permanente delle opere: una soluzione potrebbe essere quella della Cittadella della Musica, se compatibile. L'altro obiettivo è invece quello di avviare un gemellaggio culturale con Malta, dove vive il nipote dell'incisore, Narcy Calamatta". Proprio il nipote dell'artista è presente in questi giorni in città, e sarà ospite domani al teatro Traiano. "Speriamo - ha spiegato quest'ultimo - di far arrivare questa mostra, entro qualche mese, a Malta: stiamo lavorando da tempo su questo progetto, insieme anche alla professoressa Enrica Foschi, restauratore e conservatore, consulente tecnico scientifico del Comune". Grande, in questo senso, il lavoro svolto dal "Forum Luigi Calamatta" e dal suo presidente Giovanna Pergi che sono riusciti a mettere insieme sinergie diverse per un grande progetto. "Quello di domani - ha spiegato Pergi - è un punto di arrivo, degna conclusione della mostra allestita, ed un punto di partenza, per guardare al futuro e riscoprire la figura di Calamatta". Una figura che, come aggiunto dall'assessore provinciale alla Scuola Rita Stella, va fatta conoscere alle giovani generazioni. "Per questo come Provincia - ha aggiunto - abbiamo finanziato la pubblicazione di un volume sull'incisore, che abbiamo consegnato alle biblioteche degli istituti". Soddisfatto il presidente della Fondazione Ca.Ri.Civ. Vincenzo Cacciaglia il quale ha ricordato la grande sinergia messa in campo e l'importanza di valorizzare figure come quelle di Calamatta. "In questi giorni - ha aggiunto - ricordiamo anche il musicista Vincenzo Pucitta: bisogna proseguire su questa strada, e farlo soprattutto per i nostri ragazzi".   

(21 Nov 2012 - Ore 13:48)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy