Home » » Caos Alitalia, l'allarme delle agenzie di viaggio: "Siamo in stand-by"

 

Caos Alitalia, l'allarme delle agenzie di viaggio: "Siamo in stand-by"

La compagnia ha già rassicurato i viaggiatori: "Il programma e l'operatività dei voli Alitalia al momento non subiranno modifiche", ha precisato l'azienda, garantendo che i biglietti di chi ha già prenotato voli con Alitalia sono ancora validi. Eppure in queste orenelle agenzie di viaggio sembra regnare l'incertezza. Nessuna di quelle contattate dall'AdnKronos ha ricevuto ancora indicazioni o comunicazioni da parte di Alitalia, ammettendo di non conoscere quali saranno gli scenari che si prospettano per i viaggiatori che vogliono prenotare un volo da qui a sei mesi.

Chi intende volare fino a fine estate dovrebbe poter viaggiare con Alitalia senza problemi, mentre la situazione per i mesi successivi appare variabile. Quel che è certo è che finché la compagnia sarà operativa, tutti i biglietti acquistati resteranno validi, così come le garanzie a tutela del cliente. "La cosa più plausibile, viste le dichiarazioni del Cda, è che si vada verso un breve periodo di amministrazione straordinaria - ha detto ieri il ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, ai microfoni del Tg3 - che si potrà concludere nel giro di sei mesi o con una vendita parziale o totale degli asset di Alitalia oppure con la liquidazione".

In attesa che la situazione sia più chiara, come si stanno comportando in queste ore le agenzie di viaggio?

"La situazione è quella che si vede in televisione, per i prossimi sei mesi sarà questa - spiega Francesca, tour operator dell'agenzia Dealtour - i biglietti che sono stati emessi dovrebbero essere garantiti e ad oggi le prenotazioni con Alitalia possono essere effettuate comunque. E' ovvio che spetta all'agenzia o a chi vende il biglietto capire se c'è la possibilità di tutelare il cliente. Chi decide di volare con un'altra compagnia per un viaggio di qui a sei mesi è sicuramente più tutelato, al momento".

"Allo stato attuale - prosegue - i biglietti di Alitalia per Natale decidiamo di non emetterli, al cliente consigliamo di volare con un'altra compagnia. Se emettiamo un biglietto per Natale e tra sei mesi l'azienda va in fallimento la situazione è la seguente: il cliente non parte, chiede il rimorso e magari non lo riceve".

Ma se la compagnia smettesse di volare, chi ha già acquistato un biglietto che diritti può rivendicare?"Nessuno - afferma la tour operator - se la compagnia fallisce bisognerà mettersi in lista dal curatore fallimentare, e non credo che un cliente riceverà il rimborso in un mese, forse non lo riceverà mai. E' questa la problematica che si presenta. E' ovvio che se devo emettere un biglietto per New York non scelgo Alitalia ma preferisco Delta".

"Bisogna vedere cosa succederà, nessuno lo sa, siamo in stand-by - commentano invece da Extravel - Al momento è ancora tutto operativo ma la situazione è quella che è. Certo, se un cliente chiede di volare a gennaio 2018 con Alitalia, suggeriamo di guardare un'altra compagnia aerea in questo momento, ma è ancora presto, bisogna vedere nell'arco delle prossime settimane che cosa accadrà".

Una situazione che sembra andare a discapito dell'azienda stessa, oltre che del cliente. "E' ovvio che da agente di viaggio cerco di tutelare me e il cliente, quindi devo indirizzarlo su un'altra compagnia - chiosa la tour operator di Dealtour- tuttavia, stamattina i biglietti di chi ha prenotato per New York ad agosto erano ancora in piedi e da terminale i biglietti per i prossimi sei mesi sono ancora prenotabili".

Stesso discorso da Dea Travel: "Il biglietto Alitalia lo facciamo tranquillamente - afferma Antonello, agente di viaggio - al momento non ci sono difficoltà sulle prenotazioni. Certo, la questione deve essere ancora metabolizzata ma non abbiamo riscontrato difficoltà con la biglietteria. Se poi il cliente preferisce evitare di viaggiare con Alitalia, non emettiamo biglietti con loro. A chi intende viaggiare con la compagnia tra sei mesi, però, facciamo presente la situazione". In attesa di nuove disposizioni, tutto resta quindi com'è. "E' ancora presto per delineare uno scenario - conclude il tour operator - vedremo in queste settimane come andranno le cose". (Adnkronos.com)

(26 Apr 2017 - Ore 13:24)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

  • Vertenza Enel: sindacati in Regione

    15 May 2019 - CIVITAVECCHIA - Un confronto positivo, quello di questa mattina in Regione Lazio, con gli assess ...

  • Enel: il futuro di Torre Nord è nel gas

    15 May 2019 - Il direttore Italia del gruppo, Carlo Tamburi, oggi in audizione in commissione Attività produttive alla Camera, intervenendo sul phase out dal carbone ha assicurato: "I tempi sono compatibili con un 2025 di riferimento per fare gli impianti a gas. Occorre semplificare gli iter autorizzativi". Intervento anche del candidato sindaco Tedesco. SINDACATI CONVOCATI OGGI IN REGIONE   

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy