Home » » Celiachia, successo per la seconda edizione volta alla prevenzione

 

Celiachia, successo per la seconda edizione volta alla prevenzione

- Video

FONDAZIONE PROGETTO CELIACHIA (FOTO TINO ROMANO)

di MARTINA DE ANGELIS

CIVITAVECCHIA - Seconda edizione per l’iniziativa ‘‘Screening della celiachia nei bambini che iniziano la scuola dell’obbligo’’ presentata oggi alla Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia. Grazie all’associazione Onlus Mariposa, il contributo della Fondazione Cariciv e il reparto di pediatria di Civitavecchia e l’Università ‘‘La Sapienza’’, circa 2000 bambini della scuola primaria locale e altri dei comuni di Tolfa, Allumiere e Santa Severa, sono stati sottoposti all’esame di prevenzione. «La celiachia può portare diversi problemi all’organismo durante la crescita - ha spiegato Margherita Bonamico professoressa presso La Sapienza - per questo è importante scoprire questa patologia sin dalla prima infanzia». Infatti la celiachia si può presentare con gonfiore e dolori addominali, diarrea, stitichezza, vomito, anoressia, rallentamento della crescita o perdita di peso oppure con anemia, bassa statura, ritardo della pubertà, aborti ecc. In molti casi non ci sono sintomi, ma sono presenti le lesioni dell'intestino e gli anticorpi specifici. La disponilità di un metodo sensibile, specifico, poco costoso ha permesso di dosare gli anticorpi sulla saliva, un metodo messo a punto dal ricercatore Claudio Tiberti presso "La Sapienza"/Umberto I di Roma. Alla presentazione dell’iniziativa il primario del reparto di Pediatria di Civitavecchia all'Ospedale San Paolo, la dottoressa Paola Tomassini e l’avvocato Vincenzo Cacciaglia, presidente della Fondazione Cariciv, soddisfatto «della riuscita del proetto che viene recepito con grande sensibilizzazione dalle famiglie dei bambini che vengono sottoposti all’esame della saliva per scoprire se sono intolleranti al glutine». In tal caso, la Mariposa indirizzerà  i piccoli a una dieta apposita senza glutine. A moderare i vari interventi il Dottor Gino Turchetti, che lo scorso anno ha presentato il progetto come Presidente del Rotary Club: «Sono contento che il progetto sia stato recepito bene dalla cittadinanza - ha dichiarato Turchetti - e che alla Fondazione sia piaciuta come iniziativa di prevenzione, tanto da sostenerlo anche quest'anno». Insieme alla professoressa Margherita Bonamico, che ha coordinato l'intero progetto, oltre a Claudio Tiberti, hanno collaborato numerosi altri medici del Dipartimento di Pediatria e Neuropsichiatria Infantile.

(18 Apr 2013 - Ore 18:31)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy