Home » » Centro Boggi, lavoratori ancora senza stipendio

 

Centro Boggi, lavoratori ancora senza stipendio

SANTA MARINELLA. La Cgil Fp dà l’ultimatum alla Unisan: «Pagamenti entro il 16 o via libera allo stato di agitazione»

S. MARINELLA - È adesso basta. Sindacati e lavoratori non ce la fanno più. Sono ancora una volta senza stipendio i dipendenti del centro Boggi di Santa Severa. Come ogni mese, da maggio ad oggi, la Cgil torna a denunciare la grave situazione in cui versano i lavoratori dei centri (residenziale e semiresidenziale di Santa Severa, semiresidenziale di in via Sbricoli a Roma e ambulatorio di via Majorana) gestiti, attualmente, non più dal consorzio Ri.Rei ma dal Consorzio Unisan, per il mancato pagamento degli stipendi. In ballo stavolta i compensi relativi al mese di ottobre. Il sindacato, per voce di Nunzi, segretario generale della Cgil Fp di Civitavecchia, e Ricci, della segreteria Roma ovest, denuncia «la mancata comunicazione sia delle motivazioni sia della data indicativa con cui la Unisan intende assolvere al proprio obbligo contrattuale». «Ci domandiamo – si legge in una nota - a cosa servono gli incontri passati e futuri che vengono tenuti con le organizzazioni sindacali (l’ultimo è del 04 novembre) per cercare di discutere e trovare una risposta concertata alla moltitudine di problemi che creano giornalmente disagio e rabbia tra i dipendenti se poi non si è capaci e non si è in grado di adempiere al pagamento degli stipendi». «Non ci importa nulla – proseguono dalla Cgil - ed ai lavoratori nulla importa della solita litania sui ritardi regionali, su fatture rimaste inevase, sui tagli effettuati alla sanità privata e messa cantando, i dipendenti vogliono essere pagati come lo sono sempre puntualmente i colleghi dipendenti degli altri gruppi afferenti al Consorzio Ri.Rei». La Cgil Fp FP nel chiedere, con i lavoratori, alle Istituzioni di garantire il diritto fondamentale allo stipendio, prosegue quindi nello stato di agitazione. «Se il consorzio Unisan non provvederà al pagamento entro mercoledì 16 novembre – conclude il sindacato – la Cgil inizierà, di concerto con i lavoratori, ad intraprendere le opportune iniziative di lotta, iniziando con un sit-in di protesta il giorno lunedì 21 presso i Centri gestiti dall’Unisan». Ennesimo avvertimento, dunque, per il consorzio Unisan. I lavoratori sono infatti esasperati e chiedono il diritto a percepire i compensi per il lavoro svolto.

(11 Nov 2011 - Ore 20:55)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

  • Blitz di Goletta Verde al largo di Tvn

    10 Ago 2019 - Esposto uno striscione con scritto "Nemico del clima". Legambiente: "Nel Lazio sono pari a 11,5 milioni di tonnellate le emissioni della produzione energetica da fonti fossili, il 78,5% provenienti dalla ciminiera di Civitavecchia" 

  • Servizio irriguo, garantito fino al termine della stagione

    07 Ago 2019 - Il sindaco annuncia che ha ufficialmente richiesto alla Multiservizi la proroga al 30 settembre. Pascucci: «In autunno sarà necessario trovare delle soluzioni alternative»  

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy