Home » » Deleghe esterne, ‘‘Cento passi’’  chiede conto al sindaco

 

Deleghe esterne, ‘‘Cento passi’’  chiede conto al sindaco

Il movimento protesta per la mancata risposta da parte dell’amministrazione
 

 ALLUMIERE - «A quasi 60 giorni dalla nostra lettera protocollata lo scorso 27 febbraio, con la quale chiedevamo al sindaco se fossero vere le voci secondo cui avesse assegnato delle deleghe esterne ed, in caso fosse così, di poter avere l’elenco ufficiale di tali delegati ancora non abbiamo ricevuto risposta». 
Comincia così la nota del gruppo ‘’Cento Passi’’ di Allumiere che protesta per la mancata risposta da parte dell’amministrazione comunale a una loro richiesta. 
«La domanda era molto semplice, estremamente semplice, ed i trenta giorni di tempo che ha per legge il nostro primo cittadino per rispondere ci sembravano anche troppi, ivece ne sono passati quasi 60 e ancora non ci è arrivato uno straccio di considerazione. A parte che, come recita il detto, ‘’Domandare è lecito, rispondere è cortesia’’ vogliamo fare due considerazioni». 
«La prima riguarda l’atteggiamento del sindaco, che non è la prima volta che risponde in ritardo oltre i termini di legge (se non addirittura non si degna proprio di rispondere), e lo ha fatto non solo con noi ma anche nei confronti dei consiglieri di opposizione. Ricordiamo al sindaco che i ‘’proprietari’’ del Comune sono i cittadini, che per loro (per noi) questo piccolo paese è la cosa più cara e con fiducia hanno messo tutto nelle sue mani ed in quelle dei suoi consiglieri, dunque questo atteggiamento da uomo solo al comando che non deve spiegazioni a nessuno, oltre che irrispettoso è anche fuori luogo e per niente adatto alla carica che ricopre. Noi prima che un partito politico siamo cittadini ed è lui che è al nostro servizio, non il contrario. La seconda considerazione, legata alla prima, è che la cittadinanza ha il diritto di sapere a chi si affida il sindaco per amministrare il paese, soprattutto se si tratta di persone esterne al consiglio comunale per sapere a chi rivolgersi, perciò se avesse già affidato delle deleghe esterne ce lo dica e se non lo avesse fatto, ci dica quali sono le sue intenzioni al riguardo. Non ci sembra una richiesta così difficile da esaudire. Non vorremmo pensare male, ma questo silenzio su una domanda così semplice non ci lascia molte spiegazioni».

(19 Apr 2019 - Ore 08:09)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy