Home » » Esagitati aggrediscono un 28enne per strada

 

Esagitati aggrediscono un 28enne per strada

Reazione inspiegabile di una coppia di motociclisti dopo il tentativo di sorpassare a destra l’auto sulla quale viaggiava il giovane con moglie e figli. La vittima, noto ristoratore della città, colpita furiosamente con calci e pugni ha avuto una prognosi di dieci giorni

di TONI MORETTI

CERVETERI - Reazioni umanamente inspiegabili perché prive di raziocinio di persone incapaci di autocontrollo a fatti che quotidianamente possono succedere, ed essere a volte causa di tragedie impreviste. Succede l’altro ieri che G.L., uno tra i più noti ristoratori della città, di 28 anni mentre viaggiava sulla sua auto guidata dalla moglie, sua coetanea, ed aveva in braccio con se il suo primogenito di 3 anni viene ad avere suo malgrado un’incomprensione con una coppia di motociclisti, lui che guidava di un paese della provincia di Viterbo e lei che occupava la parte posteriore della sella di origine latino-americana. La motocicletta durante un tentativo di sorpasso a destra dell’autovettura, all’altezza di un incrocio, nei pressi del Bar Europa, è costretta ad una frenata brusca in quanto l’auto che non l’aveva vista le taglia la strada. Nessun danno, non è successo niente, un episodio che generalmente si chiude con uno “scazzo” mimato da svolazzar di mani e da qualche parolaccia urlata comprensibile soltanto dal labiale osservato nello specchietto, ma in questo caso non è stato così. Nonostante i due mezzi proseguirono la marcia, la motocicletta che nel mentre stava dietro, all’altezza con lo svincolo con la via Settevene Palo sorpassa di nuovo l’auto, gli si mette davanti ed inchioda in maniera così violenta da costringerla ad una brusca frenata. Giusto il tempo che il giovane ponesse il bimbo nel seggiolino nel sedile di dietro dove vi era anche la sorellina di un anno, che il motociclista, che aveva già assicurato il mezzo sul cavalletto, con la furia di un energumeno gli sferrò a freddo e senza preavviso un pugno in pieno volto. Ma non finisce qui, perché l’energumeno che poteva superare il quintale di peso, gli si fiondò al collo stringendoglielo e non dimostrando nessuna intenzione di mollare la presa. Tra i tanti presenti all’episodio, l’unico che si prestò a tentare di separarli è stato un dipendente del vivaio Top Garden, sito sulla rete di delimitazione del quale i due avevano rovinato nella foga della colluttazione. Intanto la donna sudamericana, mentre l’altro teneva il giovane stretto al collo, continuava a colpirlo con furia con calci e pugni. «Una cosa inverosimile – dice G.L. - che in qualche momento mi ha messo tanta paura». Sono intervenuti i Carabinieri di Cerveteri che stranamente si sono limitati all’identificazione dei due lasciandoli liberi di andare mentre il giovane è stato trasportato dall’ambulanza del 118 all’ospedale di Bracciano dove per escoriazioni alle mani, al volto e al ginocchio, graffi ed abrasioni varie al collo, trauma cranico e alla colonna, ha avuto una prognosi di dieci giorni.  

(29 Mar 2019 - Ore 09:30)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

  • Vertenza Enel: sindacati in Regione

    15 May 2019 - CIVITAVECCHIA - Un confronto positivo, quello di questa mattina in Regione Lazio, con gli assess ...

  • Enel: il futuro di Torre Nord è nel gas

    15 May 2019 - Il direttore Italia del gruppo, Carlo Tamburi, oggi in audizione in commissione Attività produttive alla Camera, intervenendo sul phase out dal carbone ha assicurato: "I tempi sono compatibili con un 2025 di riferimento per fare gli impianti a gas. Occorre semplificare gli iter autorizzativi". Intervento anche del candidato sindaco Tedesco. SINDACATI CONVOCATI OGGI IN REGIONE   

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy