Home » » «Faremo appello al Riesame»

 

«Faremo appello al Riesame»

Il legale difensore del 38enne di Ladispoli accusato di sequestro di persona e maltrattamenti in famiglia precisa la posizione del suo assistito. L'uomo ancora detenuto alla Casa Circondariale di Civitavecchia

LADISPOLI - «I fatti sono molto più lievi rispetto a ciò che è stato raccontato». A parlare, precisando la posizione del suo assistito, è l'avvocato Tiziana Gorla che insieme all'avvocato Michele Cristini, difende il 38enne di origine romena di Ladispoli arrestato dai Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia nei giorni scorsi per sequestro di persona e maltrattamenti in famiglia. Secondo quanto raccontato nei giorni scorsi, l'uomo, dopo aver litigato con il figlio lo avrebbe legato con delle catene al letto privandolo di acqua e cibo. Il ragazzo, di 17 anni, approfittando dell'assenza del padre sarebbe fuggito allertando la vicina che a sua volta ha chiamato i militari, successivamente intervenuti sul posto.«Il ragazzo non è stato privato di acqua e cibo per due giorni come raccontato – ha precisato il legale del 38enne – ma solo per qualche ora». L'avvocato Gorla parla di una famiglia «normale, perfettamente integrata e che lavora». E a confermare ciò, come specificato dal legale, sono anche i vicini di casa «che non hanno mai sentito violenze e urla». Una famiglia come tante, insomma, che ora, sta risentendo dell'episodio di qualche giorno fa di cui anche i quotidiani si sono occupati. A risentire di quanto accaduto in particolar modo sarebbe la sorella del 17enne. «La ragazza ha 14 anni – ha spiegato il legale – e soffre molto di questa situazione perché non capisce cosa sia successo». Come precisato ancora dall'avvocato Gorla «in famglia non si sono verificati maltrattamenti, bisogna solo capire cosa sia successo in questo singolo episodio», dove il ragazzo sarebbe stato legato al letto con catene «talmente piccole tanto da essere riuscito a liberarsi da solo». Nel frattempo, i legali chiederanno appello al Riesame per chiedere i domiciliari.«Il ragazzo – ha spiegato il legale, che peraltro tra qualche mese avrà raggiunto la maggiore età, non è più in casa, quindi non sussistono le condizioni per un eventuale inquinamento delle prove o la reiterazione del reato».

(14 Apr 2019 - Ore 17:34)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

  • Vertenza Enel: sindacati in Regione

    15 May 2019 - CIVITAVECCHIA - Un confronto positivo, quello di questa mattina in Regione Lazio, con gli assess ...

  • Enel: il futuro di Torre Nord è nel gas

    15 May 2019 - Il direttore Italia del gruppo, Carlo Tamburi, oggi in audizione in commissione Attività produttive alla Camera, intervenendo sul phase out dal carbone ha assicurato: "I tempi sono compatibili con un 2025 di riferimento per fare gli impianti a gas. Occorre semplificare gli iter autorizzativi". Intervento anche del candidato sindaco Tedesco. SINDACATI CONVOCATI OGGI IN REGIONE   

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy