Home » » Fatture contestate, Sorgenia denunciata per truffa

 

Fatture contestate, Sorgenia denunciata per truffa

Una società locale lamenta addebiti in pochi mesi per 22.753 Kw in più del consumo reale

CIVITAVECCHIA - La liberalizzazione del mercato elettrico (in questo caso per la parte relativa alla distribuzione) non sempre sembra essere sinonimo di vantaggi per l’utenza. A Civitavecchia c’è chi ha addirittura denunciato per truffa la Sorgenia, il principale concorrente di Enel in Italia, che sul proprio sito si definisce «il primo operatore privato italiano del mercato nazionale dell’energia elettrica e del gas naturale con oltre 500.000 clienti in tutta Italia e impianti di generazione elettrica su tutto il territorio nazionale e in Francia». Le lamentele, in città, sarebbero diverse, ma il caso più eclatante è quello di un’azienda che si è presentata dai carabinieri per denunciare la società.
Questi i fatti: nello scorso mese di aprile la ditta locale, che attirata dalle offerte Sorgenia aveva cambiato fornitore di energia elettrica, contesta alcune fatture, calcolando un addebito di 22.753 Kilowatt maggiore all’effettivo consumo, «come rilevabile dal contatore elettronico situato all’interno degli uffici. E’ facilmente rilevabile - si legge nella denuncia - l’artificio della società Sorgenia per procurare a sé un ingiusto profitto, adducendo presunte comunicazioni del Distributore e cercando di indurre in errore ed incassare, così, somme non dovute». La goccia che ha fatto traboccare il vaso, dopo mesi di contestazioni, è arrivata lo scorso 11 agosto, quando presso gli uffici dell’azienda locale si è presentato un dipendente di Enel Distribuzione con l’incarico di procedere alla sospensione della fornitura di energia elettrica, su richiesta della Sorgenia per il mancato pagamento delle fatture in contestazione. Il titolare della società si è opposto al distacco, recandosi, il giorno dopo, dai carabinieri. «In precedenza - si legge ancora - il numero verde del servizio assistenza clienti aveva comunicato che la nostra richiesta di contestazione era decaduta perché la Sorgenia non aveva ritenuto veritiere le nostre contestazioni ritenendo, invece, veritiere le comunicazioni dei consumi fatte dall’Enel. Il tutto, senza aver effettuato o fatto effettuare la lettura a distanza del nostro contatore. L’operatore telefonico ha anche fatto presente la impossibilità di mettersi, comunque, in contatto con uffici o dirigenti della Sorgenia, impedendo in tal modo l’esercizio del diritto degli utenti a far correggere gli abusi».
In attesa delle verifiche conseguenti alla denuncia, alla ditta in questione non è rimasto che tornare all’Enel, mentre da parte sua Sorgenia continua a sostenere la correttezza del proprio operato. Sarà un giudice a stabilire chi ha ragione.

(29 Ago 2009)

Commenti

  • 09 Gen 2012 - 18:39 - Francesco
    Anche a me è successa la stessa, identica cosa! Dopo un periodo di fatturato credibile mi è arrivata una fattura sproporzionata! Verificando i consumi del contatore con quelli fatturati c'erano oltre 13.000 Kwh in più! Alle mie lamentele hanno risposto con le stesse scuse: colpa dell'Enel che aveva comunicato tali valori!In attesa che risolvessero il LORO errore ho sospeso i pagamenti. Sorgenia ha incaricato una società di recupero crediti la GE. RI. Srl che, operando sul filo della legalità, ha in ogni modo cercato di obbligarmi a pagare preannunciando anche la visita sul posto di lavoro di un loro "funzionario esterno". Dopo aver diffidato la GE. RI. srl la stessa ha smesso di importunarmi ed è stata la volta di due studi legali.Pur essendomi dichiarato disposto a pagare tutto quello che, dati alla mano, avevo consumato Sorgenia è rimasta sulle sue posizioni fino a farmi avere un decreto ingiuntivo improntato sulla loro solita imprecisione: sul decreto esigevano una somma comprensiva anche di fatture già stornate perchè riferite a periodi in cui, grazie a Dio, ero tornato con Enel e, non contenti di questo, hanno aggiunto altre fatture riferite, ancora, al periodo in cui mi forniva Enel: Credo che all'udienza mi farò quattro risate. Un consiglio: non pagate e contestate tutte le irregolarità con lettera raccomandata AR.Inoltre rivolgetevi all'Autorità per l'Energia e il Gas al N° 800166654
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Anche a me è successa la

Anche a me è successa la stessa, identica cosa!
Dopo un periodo di fatturato credibile mi è arrivata una fattura sproporzionata!
Verificando i consumi del contatore con quelli fatturati c'erano oltre 13.000 Kwh in più! Alle mie lamentele hanno risposto con le stesse scuse: colpa dell'Enel che aveva comunicato tali valori!In attesa che risolvessero il LORO errore ho sospeso i pagamenti.
Sorgenia ha incaricato una società di recupero crediti la GE. RI. Srl che, operando sul filo della legalità, ha in ogni modo cercato di obbligarmi a pagare preannunciando anche la visita sul posto di lavoro di un loro "funzionario esterno". Dopo aver diffidato la GE. RI. srl la stessa ha smesso di importunarmi ed è stata la volta di due studi legali.Pur essendomi dichiarato disposto a pagare tutto quello che, dati alla mano, avevo consumato Sorgenia è rimasta sulle sue posizioni fino a farmi avere un decreto ingiuntivo improntato sulla loro solita imprecisione: sul decreto esigevano una somma comprensiva anche di fatture già stornate perchè riferite a periodi in cui, grazie a Dio, ero tornato con Enel e, non contenti di questo, hanno aggiunto altre fatture riferite, ancora, al periodo in cui mi forniva Enel: Credo che all'udienza mi farò quattro risate.
Un consiglio: non pagate e contestate tutte le irregolarità con lettera raccomandata AR.Inoltre rivolgetevi all'Autorità per l'Energia e il Gas al N° 800166654

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy