Home » » Finanziamenti comunitari, professionisti sempre più interessati

 

Finanziamenti comunitari, professionisti sempre più interessati

Resta però scarsa l’adesione delle Regioni all’apertura dei bandi europei

Roma - Professionisti sempre più interessati ai finanziamenti comunitari. Lo dimostra il primo report a cinque mesi dall’avvio dello sportello informativo sui bandi Ue messo a punto dal Comitato unitario delle professioni in collaborazione con il portale Finanziamenti news. Dal 18 maggio, data di apertura dello sportello sul sito www.cuprofessioni.it, sono stati oltre 500 i colloqui gratuiti con i professionisti. Le prenotazioni sono giunte da tutta Italia e non solo dai giovani.
La percentuale si distribuisce così: 60% giovani e 40% over 40. Sono stati sicuramente i veterinari (27,95%) e gli avvocati (26,60%) seguiti dai consulenti del lavoro (11,78%) e dai commercialisti (10,10%) le categorie aderenti al Cup più interessate alla possibilità di ottenere dei fondi dalla comunità europea dopo l’apertura dei bandi ai professionisti. Seguono gli assistenti sociali (6,40%), i giornalisti (5,72%), gli infermieri (3,70%), i tecnici di radiologia medica (2,69%), gli agrotecnici (2,36%), i biologi (1,68%), gli attuari (0,67%), i notai (0,34%).
Le richieste dei professionisti sono fortemente orientate a colmare specifiche esigenze: l’avviamento dello studio professionale da parte di giovani professionisti; l’innovazione di processo (acquisto di beni strumentali, macchinari, attrezzature, software, sistemi avanzati di comunicazione web); la formazione finalizzata a creare una forza lavoro più competente.
Sino ad ora i bandi emanati sono destinati: all’avviamento di nuove attività e sono rivolti ai giovani under 35 o professionisti iscritti all’albo da meno di cinque anni, fatta eccezione per la regione Lazio, che ha solo destinato una riserva di fondi a tali categorie (fondi Fse); a facilitare l’accesso al credito attraverso il ricorso ai fondi di garanzia (fondi Fesr).
Solo la Regione Calabria ha approvato un bando a valere sull’Asse 3 ‘Competitività del sistema produttivo’ del Por Fesr. Resta tuttavia ancora aperta la questione della scarsa adesione da parte delle regioni all’ apertura dei bandi europei. Un fronte di specifico interesse da parte del Cup nei prossimi mesi.
«La possibilità di accesso ai finanziamenti -ha dichiarato Marina Calderone, presidente del Cup e del consiglio nazionale dei Consulenti del lavoro- rappresenta per le professioni un supporto necessario e fondamentale per affrontare le nuove sfide e i cambiamenti che il mercato continuamente impone».

(24 Set 2016)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

  • Vertenza Enel: sindacati in Regione

    15 May 2019 - CIVITAVECCHIA - Un confronto positivo, quello di questa mattina in Regione Lazio, con gli assess ...

  • Enel: il futuro di Torre Nord è nel gas

    15 May 2019 - Il direttore Italia del gruppo, Carlo Tamburi, oggi in audizione in commissione Attività produttive alla Camera, intervenendo sul phase out dal carbone ha assicurato: "I tempi sono compatibili con un 2025 di riferimento per fare gli impianti a gas. Occorre semplificare gli iter autorizzativi". Intervento anche del candidato sindaco Tedesco. SINDACATI CONVOCATI OGGI IN REGIONE   

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy