VENERDì 15 Dicembre 2017 - Aggiornato alle 00:21

Home » » Il consigliere Marini: "Per impedirmi di votare dovete mandare i cellerini"

 

Il consigliere Marini: "Per impedirmi di votare dovete mandare i cellerini"

di TONI MORETTI

CERVETERI - Tutto avviene a Cerveteri a seguito di un post che Juri Marini, consigliere comunale del Pd posta su Facebook per ribellarsi al commissariamento del circolo locale. Se non fosse un dramma, un dramma per un partito che già non festeggia al meglio, l’anniversario dei dieci anni della sua fondazione per i motivi interni che da qualche settimana occupano le pagine dei giornali. Se non fosse un dramma per un partito fondato su valori che nella politica, quella vera, sono stati la massima evoluzione del pensiero di grandi statisti che purtroppo sono venuti a mancare prima che portassero a compimento il loro grande, immenso progetto di unificazione di due culture. Pensiero che nel merito esprimeva in comune concetti e valori come rispetto del popolo, solidarietà, democrazia nella sua massima espressione, rispetto delle Istituzioni, riformabili  si, ma col metodo indicato dalla democrazia che è confronto, scelta, consenso e accettazione di quel voto in più che fa la differenza ma quando il voto è libero, non condizionato, non comprato, non viziato da coinvolgenti quanto a volte occulte trame di potere. Pensiero però che nella pratica, esprimeva Don Camillo e Peppone, che nella loro metafora comica, facevano presagire cosa sarebbe potuto rimanere di quei grandi sogni per i quali qualcuno è riuscito anche a donare la vita. Se non fosse per tutto questo e per le terribili soluzioni che ci appaiono attraverso eredi che della politica hanno fatto mestiere, dal  loro potere fortune che hanno alimentato ancora altro potere, con discepoli aspiranti a mantenerlo costi quel che costi, a disprezzo della utilità pubblica delle cose, della parsimonia dell’amministrare dell’applicazione di quanto i padri ci hanno tramandato circa il rigore e l’onestà, l’applicazione del principio del bonus pater familias. Se non fosse un dramma, si diceva, ci sarebbe da sbellicarsi dalle risate ponendosi una sola domanda: ”Sarebbe possibile pensare che un grande partito, che spende milioni di euro per mantenere una struttura organizzativa che prevede circoli territoriali, segreterie provinciali, regionali, nazionali con alla guida segretari ai quali ad ognuno vengono conferiti dei poteri per il rispetto di uno statuto interno, possa cedere al ricatto di un “fregno” qualsiasi che avvalendosi della nuova frontiera di comunicazione, Facebook, lancia un ricatto con un post-manifesto dal sapore Catalano che recita: «Per impedirmi di votare al congresso di circolo sabato 14, Guidonia dovrà mandare i cellerini». 
Passando Guidonia per la sede del comitato provinciale e cellerini con due elle come un rafforzativo voluto? Perché ridere, ma perché il personaggio in questione, oltre a fare una figuraccia personale ed aver procurato al suo(?) Partito un bagno di sangue alle ultime elezioni amministrative, non sembra si registri nelle sue condotte passate qualche evento alla Che Guevara tanto da opporsi in codesto modo, a difesa di un segretario che non vuole schiodare ad un partito che ha commissariato il circolo. 
 

(11 Ott 2017 - Ore 20:43)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Civitavecchia, L'occhio

Pioggia (foto Mauro Mari)

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
banner CivonSale
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005

Quotidiano telematico fondato nel 1999 - Editore SEAPRESS srl, c.f. 06832231002
Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471
Direttore responsabile Massimiliano Grasso - © Copyright 1999-2017 SEAPRESS - Privacy Policy