LUNEDì 23 Settembre 2019 - Aggiornato alle 08:52

Home » » Inno nazionale e tricolore, la polemica continua

 

Inno nazionale e tricolore, la polemica continua

NULL

SANTA MARINELLA La decisione di none seguire più l'inno nazionale nelle sedute di consiglio comunale è diventata un caso. Rilievo enorme sulla stampa locale ed anche su quella nazionale sta accompagnando il grido del consigliere comunale angelo Grimaldi, grido rivolto alla massima carica dello Stato, il Presidente Ciampi. Da parte del consiglio comunale replica ora Renzo Barbazza che ne è presidente facendo riferimento ad una assoluta diversità  di vedute riguardo a valori che potrebbero dichiararsi condivisi ma che sono preda di mille sfumature. Comprendo come Grimaldi possa sentirsi ferito nei suoi sentimenti di patria e di orgoglio nazionale. Quando dico che lo comprendo lo faccio senza alcuna nota polemica e senza volere innestare contenziosi dialettici su un argomento che è serio, tanto serio quanto lo puà richiedere quello dell'inno nazionale e del tricolore, appunto. Questo non ci impedisce, tuttavia, di capire anche le diversità  di giudizio e di valutazione che in determinati casi possono farci pervenire alle diverse interpretazioni da dare a quei simboli ed a quei segni quando si tratta di adoperarli ma ancora di più quando si tratta di difenderli. Quelle diversità  rappresentano ricchezza per la nostra comunità  nazionale e locale ma possono anche dividerci quanto ci tocca assistere al saccheggio di quei valori che rappresentano i motivi ispiratori della Costituzione. Che Grimaldi sa bene essere stata saccheggiata e manomessa con leggerezza e superficialità  nell'interpretazione di interessi di parte. Probabilmente il suo giudizio in questo caso sarà  diverso. Come diverso è stato quello della maggioranza del Consiglio comunale quando ha ritenuto che l'Inno nazionale ed il tricolore, per i loro valori simbolici e la sacralità  dei sentimenti che custodiscono, meritino di essere esposti ed eseguiti nei momenti più alti e significativi delle vicende che accompagnano la vita della nostra comunità  cittadina. Sono atteggiamenti diversi che è comunque utile confrontare. Certamente nessuno di noi si sottrarrà  a questo dovere. Nessuna replica invece dal sindaco di Santa Marinella Pietro Tidei che forse attende anche la risposta che il Presidente della repubblica non tarderà  a far giungere al consigliere Grimaldi.
Cris.Degni

(01 Mar 2006 - Ore 17:58)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy