GIOVEDì 21 Novembre 2019 - Aggiornato alle 22:47

Home » » La nuova impresa tecnologica: le start-up innovative

 

La nuova impresa tecnologica: le start-up innovative

“IL PUNTO FISCALE”. ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI CIVITAVECCHIA. Analisi della Circolare Assonime n. 11 del 6 maggio 2013

Il c.d. D.L. Crescita bis, D.L. n.179/2012, agli artt. da 25 a 32, ha introdotto una nuova disciplina per promuovere la nascita e la crescita di imprese innovative nel settore tecnologico (start up innovative).  Si tratta di una serie di misure per realizzare un ambiente normativo e istituzionale più favorevole all’attività d’impresa e al rilancio della competitività del nostro sistema imprenditoriale.  Assonime, con la Circolare in analisi, commenta la nuova disciplina, nei diversi ambiti normativi, evidenziando le deroghe alle regole ordinarie e le novità di questo sistema normativo dedicato alle imprese innovative. 
Ambito soggettivo – Tali misure sono rivolte alle società di capitali e alle società cooperative, non quotate, di diritto italiano, nonché alle società europee residenti in Italia che presentino una serie di requisiti obbligatori e cumulativi. Si deve trattare, innanzitutto, di società in cui la maggioranza delle azioni o delle quote e dei diritti di voto nell’assemblea ordinaria devono essere detenuti, al momento della costituzione della società e per i successivi 2 anni, da soci persone fisiche. La società deve essere costituita e svolgere attività d’impresa da non più di 4 anni. La sede principale degli affari e degli interessi della start up innovativa deve essere in Italia.  Tra i requisiti ulteriori, alternativi (deve esserne soddisfatto almeno uno), un primo requisito riguarda la qualità delle spese sostenute nel corso dell’attività d’impresa.  Le società start up innovative sono iscritte in un’apposita sezione del Registro delle imprese.
Le agevolazioni per le start-up - Le agevolazioni e le misure normative speciali sono volte a promuovere la fase di avviamento e consolidamento dell’impresa. La disciplina, infatti, consente una maggiore flessibilità nell’applicazione delle regole del codice civile in tema di ricapitalizzazione per perdite.  Le deroghe più significative alla disciplina societaria ordinaria sono previste per le start up innovative costituite in forma di S.r.l., per le quali si consente:  - la creazione di categorie di quote dotate di particolari diritti;  - la possibilità di effettuare operazioni sulle proprie quote;  - la possibilità di emettere strumenti finanziari partecipativi, l’offerta al pubblico di quote di capitale.  Sottolinea Assonime come molte di queste misure comportano un radicale cambiamento nella struttura finanziaria della S.r.l., avvicinandola a quella della S.p.A.  Il finanziamento delle start-up - Per il finanziamento di queste imprese, la nuova legge sperimenta un meccanismo di raccolta del capitale presso il pubblico, attraverso portali on-line, il cd. crowdfunding.  La Consob ha pubblicato un documento di consultazione ad hoc che contiene la proposta di regolamento in materia di raccolta di capitali di rischio da parte di start up innovative attraverso tali portali. 
I rapporti di lavoro - I rapporti di lavoro presentano notevoli peculiarità: agevolazioni per l’assunzione di personale altamente qualificato, maggiore flessibilità per i contratti di lavoro a tempo determinato e misure di facilitazione nell’accesso al credito e nell’internazionalizzazione.  Il risparmio fiscale - Sotto il profilo fiscale, tali società godono della defiscalizzazione, anche contributiva, delle forme di remunerazione della forza lavoro, realizzate attraverso azioni, quote, strumenti finanziari partecipativi o altri diritti.  Non sono rilevanti fiscalmente gli apporti di opera e servizi in tali società e vengono disapplicate le norme sulle società di comodo.  La fase della chiusura della società - Il complesso delle norme agevolative si conclude prendendo in considerazione anche l’eventuale cessazione dell’attività: es. l’applicazione, in luogo delle procedure concorsuali ordinarie, della disciplina sulla composizione della crisi da sovra indebitamento, per favorire una rapida liquidazione dei beni e il beneficio del fresh- start per l’imprenditore. 
Incubatori ed investitori - I soggetti che concorrono a sostenere, sotto vari profili, le start up innovative sono gli incubatori e gli investitori.  Gli incubatori di start up innovative non sono altro che società che accompagnano il processo di avvio e di crescita delle start up innovative, fornendo ausilio o supporto in sede di sviluppo del progetto, sostegno operativo, strumenti di lavoro e eventualmente investendo risorse finanziarie in esse. Per essi le agevolazioni sono quelle delle Start-up.  D’altro canto le persone fisiche o giuridiche che investono in start up innovative, godono di una detrazione Irpef/Ires per il periodo d’imposta 2013- 2015. 
Conclusioni - La nuova disciplina è articolata e complessa e una piena valutazione dell’utilità degli istituti richiederà del tempo. Tuttavia, oggi, le nuove regole offrono alle imprese altre opportunità, come l’individuazione di nuovi istituti che possono funzionare bene anche per le società ordinarie (es. novità in tema di rinvio degli oneri di ricapitalizzazione in fase di avvio dell’impresa o le novità sugli strumenti di finanziamento delle imprese o l’utilizzo della procedura speciale di liquidazione in caso di crisi).

A cura del Consiglio ODCEC di Civitavecchia in collaborazione con Fiscal Focus
Il Presidente Professor Massimo Ferri

(12 May 2013 - Ore 22:15)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy