GIOVEDì 21 Novembre 2019 - Aggiornato alle 22:47

Home » » Ladispoli, nasce la Consulta per le pari opportunità 

 

Ladispoli, nasce la Consulta per le pari opportunità 

NULL

LADISPOLI - L'Amministrazione comunale garantisce il principio di parità  e pari opportunità  tra uomini e donne in tutte le azioni di governo della città  valorizzando le differenze e promovendo il pieno riconoscimento delle professionalità  femminili e rimovendo ogni ostacolo che ne impedisca l'effettiva parità .
Con queste dichiarazioni la delegata del sindaco Gino Ciogli alle pari opportunità , Luisa Incoronato, ha annunciato che, dopo la recente approvazione del regolamento da parte del Consiglio comunale, verrà  istituita la Consulta per le pari opportunità  tra uomini e donne.
Sarà  compito della Consulta ha proseguito Incoronato - valorizzare la presenza femminile nella città , attraverso progetti che dovranno evidenziare quali siano le difficoltà  che incontrano le donne, ad esempio nei luoghi di lavoro, e stimolarne il superamento. Questo organismo dovrà  anche promuovere indagini e ricerche sui problemi relativi alla condizione femminile sia a livello strettamente locale che in un contesto più ampio. Esprimerà , inoltre, pareri consultivi e proposte sulle iniziative, progetti ed atti amministrativi che tratteranno della condizione femminile, valuterà  lo stato di attuazione nel territorio delle leggi nazionali e regionali che riguardano la condizione femminile e promuoverà  forme di collaborazione con gli Ispettorati provinciali e regionali del lavoro. Infine, la Consulta promuoverà  progetti ed interventi al fine di espandere l'accesso delle donne al lavoro ed ad incrementare le opportunità  di formazione.
Della Consulta, che sarà  nominata dal Consiglio comunale e rimarrà  in carica sino allo scioglimento dello stesso, faranno parte, oltre alle esponenti politiche, fino al numero massimo di tre, che garantiranno la rappresentanza della minoranza e maggioranza consiliare, una donna residente a Ladispoli indicata da ciascuna associazione femminile e da ciascun partito e sindacato operante nel territorio comunale. Inoltre, sempre alla Consulta, parteciperanno cinque donne residenti a Ladispoli (di cui due indicate dalla minoranza) di accertata esperienza e competenza nel campo delle politiche delle pari opportunità  o espressione di settori produttivi o realtà  significative, designate a scrutinio segreto dal Consiglio comunale.
L'esecutivo della Consulta per le pari opportunità  sarà  composto da quattro rappresentanti di associazioni o gruppi diversi e da una consigliera comunale.

(16 Gen 2006 - Ore 17:50)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy