Home » » «Garantito lo stipendio di settembre»

 

«Garantito lo stipendio di settembre»

Fiom Cgil e Privilege Yard hanno sottoscritto un accordo nel pomeriggio di ieri
I lavoratori chiedono a gran voce gli assegni non ricevuti da maggio. L’azienda replica: «Pagato il dovuto alla Ccms, non possiamo farci carico dei loro problemi». Per lunedì il presidente dell’Authority Ciani ha indetto un tavolo concertativo per sbloccare la situazione

CIVITAVECCHIA - Sciopero dei lavoratori ieri mattina davanti al cantiere della Privilege Yard. Gli operai delle ditte appaltatrici Ccms e Cmp che lavorano all’interno del cantiere dove si costruiscono yacht di lusso, hanno incrociato le braccia perchè dallo scorso maggio non ricevono lo stipendio. «Siamo sull’orlo del baratro - hanno dichiarato alcuni lavoratori - non sappiamo più come mandare avanti le nostre famiglie. Chi sta in cassa integrazione non vede un euro da aprile. Senza soldi non si vive: siamo disperati. È diventato difficile anche fare la spesa».Sul posto Elsa Bertero della Fiom Cgil che ha coordinato le trattative. «Lo zoccolo duro riguarda il pregresso. Dal mese di settembre Privilege Yard effettuerà i pagamenti dovuti direttamente nelle casse delle società appaltatrici, garantendo la continuità finanziaria ed occupazionale». Nel tardo pomeriggio di ieri è stato stipulato un accordo tra gli operai e la Privilege Yard: i dipendendi degli appaltatori e dei subappaltatori avranno la garanzia delle retribuzioni dal 1° settembre. Per quanto concerne la totale ricollocazione delle maestranze della Cmp provenienti dalle liste della mobilità e le retribuzioni pregresse se ne parlerà lunedì prossimo a molo Vespucci. Il presidente dell’Autorità Portuale Fabio Ciani ha convocato infatti un tavolo concertativo al quale sono state invitate a partecipare Sindacati, Ccms, Cmp e Privilege Yard. Attualmente però sul tavolo in totale \PORTOmancano all’appello 450.000 euro: 300.000 euro alla Ccms e 150.000 euro alla Cmp. Il direttore amministrativo della Privilege Yard Antonio Battista è intervenuto per sottolineare alcuni aspetti della vicenda: «I lavoratori dipendenti della Privilege Yard - ha aggiunto - e le altre società appaltatrici indipendenti della Ccms presenti nel cantiere (Jolly Impianti, Elettronica Navale, Ites, Ceit, Cna, Simi, Edilserra, sono stati sempre regolarmente pagati e continuano ad esserlo. Le retribuzioni che mancano sono idovute ai propri dipendenti da parte delle società Ccms e Cmp e non riguardano dipendenti della Privilege Yard. Non abbiamo pendenti per le lavorazioni pregresse alla società Ccms, società appaltatrice per la lavorazione di carpenterie metalliche, né tantomeno alla Cmp, azienda subappaltatrice della Ccms.. Comprendiamo la situazione finanziaria difficile». Gli operai si ritroveranno con i sindacati questa mattina alle 7 davanti ai cancelli del cantiere: alla luce dell’accordo l’attività produttiva dovrebbe tornare alla normalità.
Ma.Mar.

(17 Set 2009)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy