GIOVEDì 21 Novembre 2019 - Aggiornato alle 22:47

Home » » Lucantoni: ''Un grande mistero chiamato Udc''

 

Lucantoni: ''Un grande mistero chiamato Udc''

NULL

SANTA MARINELLA Secondo Golfredo Lucantoni l'Udc locale è un ˜grande mistero''. L'analisi dell'esponente cittadino di Forza Italia è molto profonda. «E' un mistero l'atteggiamento del partito centrista a S. Marinella. Prima sottoscrive un patto elettorale con i Ds, la Margherita e Prc. A sentire i dirigenti dell'Udc, non peraltro tutti d'accordo nel siglare il patto elettorale, la valenza dell'accordo è esclusivamente programmatica». Lucantoni sottolinea particolarmente l'aggettivo programmatico. «La seconda parte della recita messa a punto dai santamarinellesi dell'Udc e soprattutto da quelli tra loro eletti in consiglio comunale è stata l'estate, durante la quale hanno siglato un patto di ferro con i loro amici della Margherita. La ragione di questo atto sta nel timore di rimanere isolati dentro una coalizione fatta di forze che si ispirano tutte al centro-sinistra». Il riferimento di Lucantoni è al documento sottoscritto in estate da sette consiglieri comunali, quattro Udc e tre Margherita, che hanno ribadito la comune origine democristiana per spiegare alla città  che il patto nascesse per conferire stabilità  alla giunta Tidei. «La paura dell'isolamento e la necessità  di avere più potere contrattuale nei confronti del Sindaco li ha spinti a siglare - continua Lucantoni - tale patto. La dimostrazione che siano un corpo estraneo all'interno della coalizione viene dalla esclusione dal tavolo di trattativa per la creazione del partito democratico, intesa appena siglata». Secondo Lucantoni la conclusione del discorso è scontata: «Qual è il collante che lega gli eletti dell'Udc agli iscritti al partito? Cosa lega gli eletti all'Unione? Qual è il programma di governo al quale dicono di ispirarsi nelle loro scelte trasgressive? Un programma in effetti non c'è mai stato; basta leggere il bilancio preventivo 2006, identico a quello presentato dalla giunta Bordicchia nel 2005, per capire che dietro una splendida facciata c'è il nulla. Consola che la gente inizia a riflettere, ricordare, contestare. Le bugie, come gli atteggiamenti di comodo, non hanno lunga durata».
Cris.Deg.

(26 Gen 2006 - Ore 17:16)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy