LUNEDì 15 Luglio 2019 - Aggiornato alle 17:29

Home » » Minacce social al sindaco Grando

 

Minacce social al sindaco Grando

In un post su Facebook un utente ha augurato la morte al primo cittadino ladispolano. Fratelli d'Italia critica «aspramente coloro che continuano a minacciare e voler così imporre il ''pensiero unico'' con metodi violenti e volgari»

LADISPOLI – Non si placano gli animi nella città balneare dopo l'inaugurazione di piazza Almirante. Forse proprio a causa dei toni accesi che in questi mesi ha accompagnato prima la delibera di Giunta e poi l'intitolazione della piazza al Campo Sportivo, al segretario dell'MSI Almirante, il clima di odio nelle istituzioni locali e in primis nel sindaco Grando sembra essersi acuito sempre di più. Ne è testimonianza un commento social che augura la morte al primo cittadino ladispolano. Un gesto non passato in sordina e condannato da svariati utenti che si sono stretti intorno alla prima carica della città per l'attacco mediatico subito. Solidarietà che è presto arrivata anche dal gruppo consiliare di Fratelli d'Italia che ha puntato i riflettori sull'ultimo consiglio comunale e sull'atto di vandalismo alla targa Piazza Giorgio Almirante. «Nessun membro dell'opposizione ha preso le distanze dall'atto di vandalismo, distruzione della targa – ha detto il consigliere Raffaele Cavaliere – e dagli insulti, dalle offese e dalle minacce contro il sindaco Alessandro Grando, espressi sui vari social network. Una testimonianza di solidarietà e la condanna di questi vili comportamenti sicuramente avrebbero contribuito a migliorare il clima di odio costruito in quasi due anni contro l'amministrazione Grando. Ma la sinistra locale – ha proseguito Cavaliere – che si definisce pacifista, certamente non si ritiene corresponsabile degli atti criminali contro il Sindaco e la sua maggioranza e per tanto un atto ufficiale di presa di distanza non è necessario. Il gruppo consiliare di Fratelli d'Italia – ha concluso Cavaliere – è solidale con il sindaco Grando e critica aspramente coloro che continuano a minacciare e voler cosi imporre il “pensiero unico” con metodi violenti e volgari».

 

(08 Apr 2019 - Ore 14:19)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy