Home » » Porsche, caccia alla banda in tutto il litorale laziale

 

Porsche, caccia alla banda in tutto il litorale laziale

I ladri, autori dei furti perpetrati dall’entroterra viterbese fino alla costa, sono fuggiti a bordo di una Polo rubata a Tarquinia 
Polizia scientifica al lavoro per rilevare tracce nell’auto abbandonata a Pantano. Nella vettura fori di proiettili sparati durante l’inseguimento

TARQUINIA - Caccia grossa alla banda della Porsche. Si sono dileguati, forse anche a bordo di una Polo, rubata a Tarquinia, i fuggiaschi autori delle rapine e dei furti, anche di macchine di grossa cilindrata, avvenuti nei giorni scorsi nella Tuscia. La banda si è resa protagonista di un vero e proprio Far West avvenuto mercoledì notte lungo le strade del Viterbese, fino a Tarquinia dove giovedì mattina gli agenti del Commissariato diretto dal vicequestore aggiunto Riccardo Bartoli hanno rinvenuto in località Pantano la Prosche Carrera rossa, abbandonata dopo una lunga fuga durante la quale sono stati forzati diversi posti blocco. L’auto era stata infatti segnalata dai carabinieri della Compagnia di Ronciglione che si erano messi sulle tracce della macchina, dopo un tentativo di furto in una villa.
L’auto - rubata nella notte di martedì insieme ad una Mercedes, una Bmw M3 e ad una Punto -, è stata utilizzata dalla banda per commettere una serie di furti registrati mercoledì nelle zone tra Ronciglione e Vetralla, fino a scendere verso il litorale. E proprio nella notte di mercoledì la Porsche è stata intercettata dai carabinieri, a Bassano Romano, dove si è verificato un inseguimento su strada con tanto di sparatoria. La macchina ha infatti forzato un posto di blocco, rischiando di investire un carabiniere. Poco dopo, i militari nel tentativo di bloccare i fuggiaschi, hanno sparato alcuni colpi di pistola alla carrozzeria e alle ruote dell’auto, purtroppo senza alcun risultato. La Porsche in fuga si è diretta, tra vari testacoda, verso il litorale, ed è stata intercettata prima sull’Aurelia bis poi sull’Aurelia. Ad attenderla in zona, c’erano i carabinieri della Compagnia di Tuscania, che nel frattempo avevano organizzato altri posti di blocco. Allertate anche le forze dell’ordine di Civitavecchia. L’auto è però riuscita a dileguarsi nelle campagne tarquiniese, fino a quando, giovedì, la Porsche è stata rinvenuta dagli agenti del Commissariato di Tarquinia. La macchina, che presenta fori causati dai proiettili sparati, è stata sottoposta ai rilievi della Scientifica che nei prossimi giorni passerà al setaccio ogni centimetro della macchina per intercettare elementi utili all’identificazione dei componenti della banda. Dei malviventi ancora nessuna traccia. A bordo della Polo, e delle altre auto rubate, i fuggiaschi infatti potrebbero essersi allontanati fino a Roma ed oltre. La caccia è stata estesa a tutto il litorale laziale.

(11 Nov 2011 - Ore 21:02)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

  • Blitz di Goletta Verde al largo di Tvn

    10 Ago 2019 - Esposto uno striscione con scritto "Nemico del clima". Legambiente: "Nel Lazio sono pari a 11,5 milioni di tonnellate le emissioni della produzione energetica da fonti fossili, il 78,5% provenienti dalla ciminiera di Civitavecchia" 

  • Servizio irriguo, garantito fino al termine della stagione

    07 Ago 2019 - Il sindaco annuncia che ha ufficialmente richiesto alla Multiservizi la proroga al 30 settembre. Pascucci: «In autunno sarà necessario trovare delle soluzioni alternative»  

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy