Home » » Progetto Rosa, via ai 300 esami

 

Progetto Rosa, via ai 300 esami

Prevenzione e informazione grazie alla collaborazione con l’Andos. Il radiologo Zaccagnino: "La diagnosi precoce permette di ridurre la mortalità" VIDEO

CIVITAVECCHIA - Prosegue il Progetto rosa frutto della collaborazione tra Andos di Civitavecchia e Santa Marinella e Asl Roma 4. «Quest’anno – ha spiegato il radiologo della Asl Roma 4 Pietro Zaccagnino - sono stati stanziati dall’Andos dei fondi che ci permetteranno di eseguire 300 esami diagnostici di mammografia ed ecografia per pazienti al di fuori della fascia screening». Quello Regionale, infatti, si rivolge alle donne dai 50 ai 74 anni, per quelle dai 40 ai 49, oltre ai normali accessi al Cup, esistono progetti come quello rosa che permettono alle donne di fare prevenzione in maniera gratuita. Si tratta di iniziative rivolte, soprattutto nelle piccole cittadine, anche a donne che hanno anche un disagio sociale o economico. «Negli anni passati su 250 donne esaminate – ha sottolineato Zaccagnino - abbiamo avuto 3 donne positive. Una percentuale molto alta di pazienti che non si sarebbero sottoposti a questo tipo di esami».

Il Progetto rosa vuole rendere la donna consapevole della propria salute «viviamo in una Regione – ha detto il radiologo - in cui ogni anno si fanno moltissime diagnosi di tumore alla mammella. Parliamo di circa 4mila, di cui 750 pazienti purtroppo non riescono a superare la malattia. C’è stato un picco ma allo stesso tempo la diagnosi precoce fatta con la mammografia e successivamente con l’ecografia ha permesso di ridurre notevolmente la mortalità per questo tipo di patologia». Germana Zappi, responsabile della stanza rosa di Santa Marinella dell’Andos ha ricordato che l’associazione sarà impegnata con una mostra, che ha aperto i battenti sabato, all’interno del Palio marinaro di Civitavecchia, presso l’antica rocca del porto. Grazie alla mostra ‘‘Principessa per un giorno’’ «saranno esposte foto d’arte che rappresentano donne operate al seno.  Stiamo facendo una raccolta fondi – ha detto Zappi - per un casco che viene utilizzato per far sì che non cadano i capelli durante la terapia chemioterapica. Invitiamo tutti coloro che vogliono partecipare all’acquisto di questo casco ad andare sulla nostra pagina Facebook dove possono trovare l’iban del conto corrente che è stato aperto appositamente».

VIDEO

(17 Apr 2019 - Ore 16:34)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy