Home » » «Stiamo pagando troppo in termini di salute»

 

«Stiamo pagando troppo in termini di salute»

RIFIUTI E TERMOVALORIZZATORE. Ieri mattina riunione dei sindaci ad Allumiere
Confermata la contrarietà all’impianto di Tarquinia e ribadita la volontà di rendere il territorio autonomo

di ROMINA MOSCONI
    
ALLUMIERE - Come previsto ieri mattina, alla riunione indetta presso il comune di Allumiere, si sono riuniti i sindaci del territorio appartenenti al consorzio per l’osservatorio ambientale. Hanno partecipato il sindaco del comune collinare Antonio Pasquini, il vice sindaco Manrico Brogi ed il delegato alle Politiche ambientali, il Sindaco di Tolfa Luigi Landi, di Santa Marinella Pietro Tidei, di Monte Romano Maurizio Testa e l’assessore all’Ambiente del comune di Civitavecchia Manuel Magliani. Il Comitato ha confermato la totale contrarietà all’impianto di Recupero Energetico di Tarquinia ed allo stesso tempo ha ribadito la volontà di rendere il territorio indipendente ed autonomo nella gestione dei propri rifiuti. “Nei prossimi giorni,- spiega Pasquini - come consorzio per l’osservatorio ambientale, chiederemo un incontro formale all’assessore Valeriani per illustrare un progetto che si sposa con la raccolta differenziata contro gli inceneritori. Allo stesso tempo, come proposto dal comune di Allumiere, anche i comuni di Santa Marinella, Tolfa e Monte Romano chiederanno di essere inseriti nella conferenza di servizi, sostenendo sostanziali carenze nel procedimento che risulta in contrasto con i principi di compartecipazione di tutte le popolazioni territorialmente coinvolte, così come fissati dagli artt. 7-8 L.241.90 e DPCM 75/2018 a tutela delle popolazioni insediate».
«In riferimento all’emergenza dettata dall’ordinanza emessa dalla sindaca Virginia Raggi, - aggiunge Pasquini - i sindaci dei comuni del comprensorio hanno proposto di affiancare il Sindaco del Comune di Civitavecchia in tutte le iniziative fra le quali anche bloccare fisicamente i camion provenienti da Roma. Tutti gli amministratori presenti, ritengono che la sindaca Raggi, abbia emesso un’ordinanza che denota scarsa informazione circa le possibilità del territorio e delle capacità dell’invaso di Civitavecchia ed ha commesso un errore madornale con l’ordinanza. I cittadini di questo territorio sono stanchi di subire imposizioni calate dall’alto che come in questo caso comportano il pericolo reale e concreto di danni ambientali per le nostre comunità, abbiamo e stiamo pagando tanto, troppo in termini di salute».
 

(27 Nov 2019 - Ore 06:08)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy