SABATO 20 Aprile 2019 - Aggiornato alle 20:26

Home » » Tvn: i sindacati dicono no al taglio dei posti di lavoro

 

Tvn: i sindacati dicono no al taglio dei posti di lavoro

L’attivo unitario che si è riunito venerdì ha condiviso la proposta delle segreterie regionali e territoriali di Filctem, Flaei e Uiltec di attivare lo stato di crisi scrivendo al Mise e alla Regione, coinvolgendo il Comune. Erminiati e Remoli (Cisl): "C’è bisogno di gestire l’uscita dal carbone con un piano vero e sostenibile: gli appetiti elettorali non sono ammissibili"

CIVITAVECCHIA - C’è preoccupazione all’interno della centrale Enel di Torre Nord. L’attivo unitario che si è riunito venerdì ha condiviso la proposta fatta dalle segreterie regionali e territoriali Filctem, Flaei e Uiltec di attivare lo stato di crisi scrivendo al Ministero dello Sviluppo Economico ed alla Regione congiuntamente, coinvogendo il Comune di Civitavecchia e le confederazioni locali, per confluire in una serie di iniziative vertenziali verso l’azienda, rivolte a difendere i posti di lavoro ed il tessuto produttivo ed industriale del territorio di Civitavecchia rilanciando gli investimenti.

In discussione la rivoluzione organizzativa proposta dall’azienda che si traduce con un taglio del 30% del personale della centrale di Tvn che mette in discussione fortemente l’esistenza dell’intera area generazione. Da qui il rigetto della riorganizzazione proposta «in quanto gli effetti - hanno spiegato - sono fortemente impattanti per la sicurezza dei lavoratori e del sito produttivo, per l’organizzazione ed i carichi di lavoro, per il futuro occupazionale del territorio di Civitavecchia ma anche per la sicurezza energetica del paese.

«L’ordine del giorno approvato - hanno commentato Oreste Erminiati della Flaei Cisl Lazio e Flavio Remoli della Flaei Sas Tvn Civitavecchia - apre un percorso vertenziale per la difesa dei posti di lavoro Enel e delle ditte in appalto. Tvn è una centrale che produce, una sito produttivo che non può e non deve subire terapie d’urto e drastici tagli del personale, che sicuramente non si può spegnere dall’oggi al domani. Un conto è programmare le cose, un conto farle, un conto sono i proclami elettorali, un conto sono i bisogni del paese. Anche perché dai proclami non ci sembra ci sia oggi un piano per la gestione della transizione energetica di uscita dal carbone, un piano vero, sostenibile, non un libro dei sogni, un piano fattibile serio di fonti rinnovabili e gas non arriva certo al 2025 - hanno aggiunto i due rappresentanti sindacali - il 2025 è domani, il settore, il paese, i lavoratori di Enel e dell’indotto di Tvn, i consumatori, le imprese meritano una vera strategia energetica nazionale, dove gli egoismi e gli appetiti elettorali non siano ammissibili.  Attiveremo tutte la procedure per aprire lo stato di crisi, scriveremo al Mise ed al Comune di Civitavecchia, alla Regione Lazio, attiveremo le azioni di lotta previste dalla legge 146/90 sulla regolamentazione dello sciopero nei servizi pubblici essenziali con iniziative che coinvolgano tutti gli attori sul territorio di Civitavecchia. Non permetteremo - hanno concluso -  che qualsiasi scelta industriale ed energetiche che si farà abbia sempre come elemento principale il taglio di posti di lavoro».  

(17 Mar 2019 - Ore 12:34)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

  • Bilancio Multiservizi, si chiude con un utile di 80mila euro al comune

    13 Apr 2019 - Soddisfazione alla conferenza stampa per un risultato storico mai conseguito fin’ora. Il sindaco Pascucci elogia l’operato dell’attuale management per le scelte e le strategie adottate. Claudio Ricci, amministratore unico: «Troveremo il modo per aprire la sesta farmacia comunale»  

ENERGIA E AMBIENTE

  • Stop a plastica usa e getta

    19 Apr 2019 - I pentastellati presentano due mozioni per una gestione più efficiente dei rifiuti. Così si può ottenere il massimo vantaggio per la comunità, per l’ambiente e per le casse comunali  

  • Conferenza stampa al Senato dell’alleanza nazionale Stop 5G

    16 Apr 2019 - Il cerveterano Maurizio Martucci, portavoce: «I malati ci sono già, irresponsabile e dannoso continuare a negare l’evidenza»

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy