Home » » ''Un angelo al cospetto del signore''

 

''Un angelo al cospetto del signore''

Silenzio e lacrime ieri ad Allumiere durante il funerale della piccola Electra, la bimba di poco più di due anni morta dopo essere stata travolta da un’auto in retromarcia Una bara bianca, un cuore di fiori e tanti palloncini in cielo per l’ultimo saluto alla principessa

di ROMINA MOSCONI

ALLUMIERE – Silenzio e lacrime ieri ad Allumiere nel giorno dell’ultimo saluto ad Electra. Una folla commossa ha partecipato ieri pomeriggio ad Allumiere ai funerali della piccola principessina Electra, la bimba di poco più di due anni scomparsa prematuramente giovedì scorso travolta da un’auto in retromarcia nel giardino privato della casa di amici di famiglia dove la piccina aveva trascorso tanti momenti lieti. Le esequie sono iniziate fuori la chiesa: è arrivato il carro funebre e si è sentita forte e palpabile tanta commozione da parte di tutte le persone nel vedere la piccola bara bianca contornata da composizioni di fiori a forma di cuore. Il carro funebre è passato fra le vie di Allumiere dove il silenzio e il dolore per questa tragedia è caduto come una pesante coltre. La chiesa era strapiena di gente; tra i presenti anche Alessandro il ragazzo che ha investito la bimba e anche coloro che l’hanno soccorsa. A concelebrare la messa don Diego e don Stefano. Toccanti le parole del parroco che ha celebrato la messa degli angeli ed ha descritto la piccola Elettra come: «un Angelo al cospetto del Signore» e ha affidato la piccolina, i genitori e l’intera comunità alla Madonna. «Il silenzio della preghiera vale più di qualsiasi parola umana»: è così che il sacerdote ha iniziato l’omelia e proprio il silenzio e la commozione calato su tutta la chiesa hanno fatto da sfondo a questo triste evento. Non una persona di quelle presenti nella chiesa SS Maria Assunta di Allumiere è riuscita a trattenere le lacrime: piangevano com’è compresibile i genitori, i parenti e gli amici della famiglia Ianniello, ma di fronte a quella minuscola bara bianca coperta di corone di fiori a forma di cuore piangeva chiunque: il parroco, i rappresentanti istituzionali, le maestre, i rappresentanti delle forze dell’ordine e delle associazioni locali e tanti allumieraschi che si sono stretti intorno ai genitori della bimba. Visibilmente distrutti e comprensibilmente affranti i genitori. È stata una cerimonia straziante e toccante in cui sono aleggiate forti tante domande: «Come si può morire a 2 anni’’, «Perchè Dio ha permesso la morte di questa bimba», «Perchè questa ulteriore prova alla famiglia Ianniello che già cinque anni fa ha dovuto piangere la scomparsa di un figlio di soli 7 mesi?». Domande a cui non è facile trovare risposte. Il parroco don Stefano ha cercato di consolare la famiglia: «Electra è in paradiso – ha detto don Stefano - non ha avuto tempo di conoscere il peccato. L’uomo si deve fermare, non riesce a dare risposte» ha detto ancora don Stefano e poi rivolgendosi ai genitori ha detto: «Non siete soli. Siamo qui per accompagnarvi e mettervi nelle mani di Dio, mani che non vi faranno del male». Ha voluto essere presente anche il sindaco di Allumiere, Antonio Pasquini. Erano presenti anche numerosi bambini compagni di scuola e amici dei fratellini di Electra. Al termine della celebrazione la bara è stata portata fuori dal papà della bimba e dai fratellini. I bambini hanno lanciato tanti palloncini bianchi e la folla è rimasta fuori ad aspettare per dare l’ultimo saluto alla piccolina nonostante la pioggia. Electra è stata sepolta oggi al cimitero di Allumiere, accompagnata con il carro funebre e dietro tanta gente a piedi ha accompagnato la salma in corteo nonostante la pioggia.

(08 Feb 2018 - Ore 09:32)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Civitavecchia, L'occhio

Mare (Foto di Pina Irato)

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
banner CivonSale
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy